Stampa questa pagina
Domenica, 18 Febbraio 2018 18:06

DIRETTORE GENERALE ASL: VA MOTIVATA LA NOMINA, ANCHE SE DI CARATTERE FIDUCIARIO

Importante sentenza nel panorama giurisprudenziale relativo agli atti di alta amministrazione, connotati da carattere fiduciario, quale la nomina del Direttore Generale di una Azienda Sanitaria Locale.E' stato difatti statuito che l’ampia discrezionalità di una nomina fiduciaria non implica che l’azione amministrativa possa ritenersi svincolata dal rispetto dei principi di imparzialità, buon andamento e del giusto procedimento. Per tale motivo è stata annullata una delibera di giunta regionale di nomina di un soggetto alla carica di Direttore Generale ASL che era apparsa priva di motivazione, non indicando alcuna ragione a sostegno della scelta ricaduta sul soggetto nominato: un provvedimento del genere, infatti, si pone in netto contrasto con l’obbligo di motivare ogni provvedimento amministrativo, previsto in via generale, con la sola eccezione degli atti normativi e per quelli a contenuto generale, tra i quali non rientra il provvedimento in questione.

Letto 588 volte